Governance

A far data dal 29 marzo 2006 le azioni Ansaldo STS sono quotate al segmento Star dei mercati organizzati e gestiti da Borsa Italiana S.p.A..

Ansaldo STS, con delibera del Consiglio di Amministrazione del 19 dicembre 2006, ha aderito al Codice di Autodisciplina adottato da Borsa Italiana S.p.A. nel marzo 2006 (“C.A.”). Nel corso del 2007, la Società ha completato l’adeguamento alle prescrizioni dettate dal C.A. nella convinzione che le stesse contribuiscano in modo determinante a realizzare i punti cardine della policy societaria in materia di Governance. In particolare, il sistema di governo societario che si è inteso realizzare si pone quale obiettivo primario la creazione di valore per gli azionisti, nella consapevolezza della rilevanza della trasparenza sulle scelte e sulla formazione delle decisioni aziendali, nonché della necessità di predisporre un efficace sistema di controllo interno.

Il Consiglio di Amministrazione di Ansaldo STS, nominato dall’Assemblea degli Azionisti di Ansaldo STS del 1 aprile 2008, è composto da Alessandro Pansa (Presidente), Sante Roberti, Sergio De Luca, Maurizio Cereda, Gerlando Genuardi, Gregorio Gitti, Francesco Lalli, Eugenio Pinto ed Attilio Salvetti. Il Consiglio rimarrà in carica per tre esercizi e, pertanto, sino alla data dell’Assemblea Ordinaria di approvazione del bilancio relativo all’esercizio 2010. Il Collegio Sindacale, anch’esso nominato nel corso dell’Assemblea degli Azionisti del 1 aprile 2008, è composto da Giacinto Sarubbi (Presidente), Massimo Scotton e Francesca Tripodi; sono stati nominati Sindaci supplenti i signori Bruno Borgia e Pietro Cerasoli.

Il Consiglio di Amministrazione riunitosi lo stesso 1 aprile 2008 ha confermato Sante Roberti quale Vice Presidente, Sergio De Luca quale Amministratore Delegato e Mario Orlando, Segretario Generale della Società, quale Segretario del Consiglio. Il Consiglio ha poi proceduto alla nomina dei membri del Comitato per il Controllo Interno (Gregorio Gitti - Presidente -, Maurizio Cereda, Eugenio Pinto e Attilio Salvetti), del Comitato per la Remunerazione (Maurizio Cereda - Presidente -, Gerlando Genuardi e Francesco Lalli) e del Dirigente Preposto alla redazione dei documenti contabili societari nella persona di Jean Paul Giani, Chief Financial Officer della Società. Successivamente, a far data dal 1° agosto 2009, l’incarico di Chief Financial Officer e di Dirigente Preposto alla Redazione dei Documenti Contabili Societari è stato assunto dal dott. Alberto Milvio in sostituzione del dott. Jean Paul Giani chiamato a ricoprire un altro rilevante incarico nel Gruppo Finmeccanica.
I Consiglieri Maurizio Cereda, Gerlando Genuardi, Gregorio Gitti, Eugenio Pinto ed Attilio Salvetti hanno attestato il possesso dei requisiti di indipendenza richiesti dalla vigente normativa e dal C.A.; la permanenza di detti requisiti in capo agli Amministratori è stata periodicamente accertata, così come prescritto dal C.A.; l’ultima verifica, compiuta nel primo semestre del 2010, ha confermato la permanenza dei requisiti di indipendenza in capo a tutti gli Amministratori indipendenti.
Attualmente, pertanto, il Consiglio di Amministrazione della Società è composto da cinque Amministratori indipendenti su un totale di nove membri.
Nel corso della riunione del 27 gennaio 2010 il Consiglio di Amministrazione ha esaminato l’esito dell’indagine periodica svolta presso gli Amministratori della Società, volta a rilevare le cariche di Amministratore o Sindaco dagli stessi ricoperte in altre società quotate, finanziarie, bancarie, assicurative o di rilevanti dimensioni, prendendo atto degli incarichi comunicati da ciascun membro del Consiglio medesimo e del fatto che nessun Amministratore ha comunicato di svolgere attività in concorrenza con l’emittente. Il Consiglio, inoltre, ai sensi di quanto previsto dal C.A. ha portato a termine, nel corso del primo semestre del 2010, la valutazione periodica sulla dimensione, sulla composizione e sul funzionamento del Consiglio stesso e dei suoi comitati, verificandone la compliance con i principi ed i criteri applicativi del Codice di Autodisciplina di Borsa Italiana e con le best practices italiane ed internazionali.

Nel corso del primo semestre 2010, inoltre, la Società ha messo a disposizione del pubblico il primo Rapporto di Sostenibilità del Gruppo Ansaldo STS che segna l’inizio dell’attività di rendicontazione sociale ed ambientale dell’azienda.

Vengono qui di seguito elencati i principali strumenti di Governance di cui la Società è attualmente dotata:

  • Statuto
  • Codice etico
  • Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ai sensi del D.Lgs. n. 231/01
  • Regolamento del Consiglio di Amministrazione
  • Regolamento del Comitato per il Controllo Interno
  • Regolamento del Comitato per la Remunerazione
  • Linee Guida e Criteri per l’identificazione delle operazioni significative con Parti Correlate – Principi di comportamento
  • Regolamento per la gestione delle Informazioni Privilegiate e per l’istituzione del Registro delle persone che hanno accesso alle predette informazioni
  • Codice di Internal Dealing
  • Regolamento Assembleare

Per un maggiore approfondimento della Governance della Società si rimanda alla “Relazione sulla Corporate Governance”, contenente anche le informazioni richieste dall’art. 123-bis del TUF, rinvenibile sul sito della Società www.ansaldo-sts.com.

Roma, lì 27 luglio 2010

Per il Consiglio di Amministrazione
Il Presidente

Dott. Alessandro Pansa

Alessandro Pansa