Piani di incentivazione

Ansaldo STS ha sviluppato e regolamentato:

  • un piano di incentivazione azionaria (stock- grant) a medio termine;
  • un piano di incentivazione a lungo termine (cash).

Tali piani, che sono parte di una articolata struttura di sistemi di incentivazione variabile a breve, medio e lungo termine, rappresentano un elemento significativo della retribuzione complessiva del management del Gruppo. Essi sono, inoltre, strutturati in modo tale da legare quote significative della retribuzione dei manager al raggiungimento ed al miglioramento di parametri economico/finananziari, nonché ad obiettivi strategici particolarmente importanti per la creazione di valore del Gruppo.

In data 23 aprile 2010, l’Assemblea degli Azionisti di Ansaldo STS ha, inoltre, approvato per il triennio 2010-2012 un ulteriore Piano Azionario, destinato ad un numero massimo di 50 risorse che sono coinvolte in maniera determinante in progetti rilevanti, ritenuti strategici per il Gruppo e fondamentali ai fini del raggiungimento degli obiettivi economico-finanziari della società. Il piano, rivolto principalmente a middle managers, è finalizzato a rafforzare il senso di appartenenza all’azienda, a migliorare ulteriormente la percezione del legame prestazione/retribuzione, ed a favorire la permanenza in azienda (retention) delle risorse considerate importanti ai fini del raggiungimento degli ambiziosi obiettivi societari.

Piano di stock grant

Per quanto concerne il piano di stock grant, si è proceduto alla verifica del raggiungimento degli obiettivi cui era legata l’attribuzione della quota relativa al 2009.
I tre obiettivi assegnati relativi a VAE, Free Operating Cash Flow e andamento del titolo, risultano tutti conseguiti.
Conseguentemente, ed in coerenza con il regolamento del piano, sarà assegnato ai singoli aventi diritto il 100% delle azioni inizialmente previste.
Nel secondo semestre 2010 sarà data comunicazione ai destinatari dei risultati raggiunti e, conseguentemente, delle azioni assegnate.
Le azioni saranno consegnate, a termini di regolamento, il 1 dicembre 2010.

Piano cash 2007-2009 - Tranche 2009

Il piano cash 2007-2009 – tranche 2009 – riguarda n. 5 dirigenti di Ansaldo STS e delle sue controllate, che rivestono posizioni particolarmente rilevanti ai fini del raggiungimento degli obiettivi strategici ed economico/finanziari del Gruppo.
Il piano, articolato in un triennio, prevede l’erogazione di una somma cash, pari al massimo ad una RAL, collegata al raggiungimento di obiettivi preventivamente assegnati.
Si è provveduto alla verifica del raggiungimento degli obiettivi assegnati per il 2009.
I due obiettivi previsti, relativi al Free Operating Cash Flow e all’andamento del titolo verso FTSE IT All Share, risultano raggiunti.
Il piano prevede, inoltre, delle soglie di accesso diverse per i vari manager, coerenti con le responsabilità loro assegnate. In tre casi (ASTS USA, Australia, Francia) tale soglia non è stata raggiunta, per cui, in accordo con il regolamento del piano, non si è provveduto all’erogazione. Nei due casi, invece, in cui la soglia è stata raggiunta si è provveduto, nel maggio 2010, all’erogazione delle quote di incentivazione maturate.

Piano cash 2008-2010 - Tranche 2009

Il piano cash 2008-2010 – tranche 2009 – riguarda n. 3 dirigenti di Ansaldo STS e delle sue controllate, che rivestono posizioni particolarmente rilevanti ai fini del raggiungimento degli obiettivi strategici ed economico/finanziari del Gruppo.

Il piano, articolato in un triennio, prevede l’erogazione di una somma cash, pari al massimo ad una RAL, collegata al raggiungimento di obiettivi preventivamente assegnati.

Si è provveduto alla verifica del raggiungimento degli obiettivi assegnati per il 2009.

I due obiettivi previsti, relativi all’acquisizione Ordini di società o di Gruppo con rispetto del margine medio, e all’andamento del titolo verso il FTSE IT All Share, risultano raggiunti ad eccezione degli ordini USA.

Il piano prevede, inoltre, delle soglie di accesso diverse per i vari manager, coerenti con le responsabilità loro assegnate. In due casi (ASTS USA, Australia) tale soglia non è stata raggiunta, per cui, in accordo con il regolamento del piano, non si è provveduto all’erogazione. Nel terzo caso, invece, in cui la soglia è stata raggiunta si è provveduto, nel maggio 2010, all’erogazione della quota di incentivazione maturata.

Piano cash 2009-2011 - Tranche 2009

Il piano cash 2009-2011 – tranche 2009 – riguarda n. 3 dirigenti di Ansaldo STS e delle sue controllate, che rivestono posizioni particolarmente rilevanti ai fini del raggiungimento degli obiettivi strategici ed economico/finanziari del Gruppo.
Il piano, articolato in un triennio, prevede l’erogazione di una somma cash, pari al massimo ad una RAL, collegata al raggiungimento di obiettivi preventivamente assegnati.
Si è provveduto alla verifica del raggiungimento degli obiettivi assegnati per il 2009.
I due obiettivi previsti, relativi all’andamento del titolo Ansaldo STS verso se stesso e al ROE, risultano raggiunti.
Il piano prevede, inoltre, delle soglie di accesso diverse per i vari manager, coerenti con le responsabilità loro assegnate. In un caso (ASTS Australia) tale soglia non è stata raggiunta, per cui, in accordo con il regolamento del piano, non si è provveduto all’erogazione. Nei due casi, invece, in cui la soglia è stata raggiunta si è provveduto, nel maggio 2010, all’erogazione delle quote di incentivazione maturate.