Transportation Solutions

Gli ordini acquisiti al 30 giugno 2010 ammontano ad €Mil 426, €Mil 456 al 30 giugno 2009.
Il valore del backlog al 30 giugno 2010 ammonta ad €Mil 2.291rispetto ad un valore di €Mil 2.122 al 30 giugno 2009 e di €Mil 2.048 al 31 dicembre 2009.

Di seguito si evidenziano gli eventi rilevanti del primo semestre del 2010 per le varie Aree.

ITALIA

In Italia l’acquisizione più significativa dei primi sei mesi del 2010 è avvenuta a giugno ed è relativa al contratto per l’estensione della Linea 6 di Napoli (tratta Mostra-Arsenale) per un valore di €Mil 161. Sempre a giugno si è registrato l’ordine per la realizzazione della prima tratta della Linea B1 di Roma (Bologna - Conca d’Oro) per un valore di 7 M€.
In questo secondo trimestre si registrano anche alcune varianti sulla Linea Alifana per un importo pari a €Mil 13, sulla Linea C di Roma per €Mil 2, e sui progetti Alta Velocità per complessivi €Mil 2.
Si segnalano, inoltre, le acquisizioni verificatesi nei primi tre mesi dell’anno, relative all’ampliamento del deposito di Dinegro della metropolitana di Genova per €Mil 42 e varianti sulla metropolitana di Napoli, per complessivi €Mil 5.

Per quanto riguarda la Linea 5 della metropolitana di Milano si sta valutando con l’Amministrazione di Milano l’estensione a Sud-Ovest fino a San Siro.
L’assegnazione della Linea D della Metropolitana di Roma, non avendo ancora visto l’approvazione definitiva e l’allocazione di budget pubblici slitterà ulteriormente; la gara per la tratta prioritaria è attesa a fine 2010. Per quanto riguarda l’estensione di Roma Linea B per il tratto Rebibbia – Casalmonastero, la gara è stata posticipata nella seconda parte del 2010.
Restano confermate, sebbene ritardate, le attese relative agli ulteriori programmi di espansione, nel medio e lungo periodo, della rete dei trasporti previsti in tutte le principali metropoli italiane, che contribuiscono a mantenere costanti le previsioni di sviluppo del mercato “Transportation Solutions” di Ansaldo STS.

RESTO EUROPA

È di gennaio l’aggiudicazione relativa alla gara per l’Operations & Maintenance (O&M) della metropolitana automatica di Copenhagen (realizzata ed esercita da Ansaldo STS).
Il contratto, che vale €Mil 180, prevede ulteriori 5 anni di O&M più tre in opzione.

In Europa, il quadro macroeconomico globale conseguente alla crisi finanziaria ha provocato lo slittamento di alcuni progetti, in particolare nell’Area Est Europea, dove i programmi di sviluppo promossi dalla Comunità Europea non sembrano sufficienti a finanziare nella loro totalità i principali progetti di espansione della rete dei trasporti.
La Danimarca ricopre un ruolo strategico dovuto alla consolidata presenza di ASTS nel Paese; il progetto Metro Copenhagen dove ASTS svolge anche il ruolo di Operator, rimane infatti una delle migliori referenze ASTS nel mondo. A Copenhagen è attualmente in corso la gara per la realizzazione, esercizio e manutenzione della nuova linea di metro driverless Cityringen, per la quale è stata presentata l’offerta ad Aprile 2010 ed è in corso la fase di valutazione da parte del Cliente.
Il periodo di crisi finanziaria che sta attraversando la Grecia in seguito ad un notevole aumento del debito pubblico ha fatto slittare i progetti previsti in tale paese che rimane tuttavia di interesse grazie ai business già sviluppati in passato e alle possibili occasioni future correlate all’estensione della metropolitana driverless di Salonicco in corso di realizzazione.
Recentemente sono, inoltre, state avviate le attività per il presidio dei progetti programmati nell’Europa dell’Est.
Per quanto riguarda le soluzioni tecnologiche adottate, si mantiene in crescita la domanda nel segmento di mercato legato alle metro automatiche (tecnologia CBTC Driverless), in particolare in Italia e nell’Europa Centro – Settentrionale.

NORD AFRICA E MEDIO ORIENTE

In parziale controtendenza rispetto alle dinamiche conseguenti alla crisi finanziaria è l’evoluzione del mercato “Transportation Solutions” in Nord Africa e nel Medio Oriente, che evidenzia una discreta tenuta rispetto ai volumi di mercato degli ultimi anni. A tal proposito, si rileva l’emergere di alcune iniziative e progetti infrastrutturali in Kuwait, Bahrein, Qatar, Emirati Arabi, Arabia Saudita, Libia, Tunisia ed Algeria.

In Tunisia è attualmente in corso la gara indetta dalla Société du Réseau Ferroviaire Rapide de Tunis per la realizzazione delle prime due linee della rete ferroviaria suburbana di Tunisi, per la quale è stata presentata l’offerta tecnica e si è in attesa dell’invito per l’offerta economica. Per quanto riguarda il Medio Oriente, il Qatar è uno dei Paesi del Golfo con il più ambizioso piano infrastrutturale che prevede nei prossimi
anni numerosi progetti per la realizzazione di metro ed LRT. Al momento si segnala l’iniziativa relativa al progetto della tranviaria di Lusail sulla quale è prevista la soluzione “tramwave”; la relativa gara è attesa a fine ottobre/inizio novembre 2010.
Anche l’Arabia Saudita, a seguito del successo raggiunto a Riyadh lo scorso anno, rappresenta un mercato di sicuro interesse dove si intravedono numerose iniziative all’orizzonte.

ASIA PACIFICO E SUD AFRICA

In Australia è attesa la gara relativa al progetto dell’estensione del Rio Tinto Freight Railway, di cui si prevede l’aggiudicazione di una prima fase entro la fine del 2010.
In India sono attesi nei prossimi anni numerosi progetti per quanto riguarda i segmenti mass transit e freight railway. Tale Paese potrebbe diventare un’interessante area di business per ASTS; l’obiettivo è quello di iniziare a conoscere il mercato e le sue dinamiche in modo da poter sfruttare al meglio i futuri sviluppi commerciali.
In seguito all’aggiudicazione del contratto per la realizzazione del TransAsian Rail Network in consorzio con BBR, la Malesia è uno dei Paesi di interesse per ASTS. Per le future prospettive di business nell’Area Far East, Taiwan risulta essere uno dei mercati strategici per ASTS, e numerose sono le iniziative in corso di valutazione, che si tradurranno in offerte da presentare tra il 2010 e il 2011. La Cina, rappresenta un mercato con un elevato potenziale di crescita nel quale si stanno sviluppando i segmenti mass transit e railway, anche se crescono le difficoltà per gli operatori esteri nell’acquisire significative quote di mercato.

NORD AMERICA

In questa regione ASTS sta muovendo i primi passi nel settore Transportation Solutions. Nel corso del primo semestre l’azienda ha partecipato alla gara per la realizzazione della Metro Driverless di Honolulu, per la quale è stata presentata offerta nel mese di giugno 2010 ed è attualmente in corso la valutazione da parte del Cliente.
Negli Stati Uniti sono previsti a breve progetti di alta velocità ferroviaria; in tale contesto si segnala la linea ad alta velocità DesertXpress, la cui gara è attesa nel corso del secondo semestre 2010. È inoltre prevista nel 2011 la gara relativa alla HSL California Corridor.

SUD AMERICA

Per quanto riguarda il Sud America, un paese di interesse è sicuramente il Brasile; nei prossimi mesi sono attese una gara per la realizzazione di un sistema metropolitano driverless a Fortaleza, una gara per la realizzazione della linea 5 della rete metropolitana di S.Paolo ed una gara relativa alla HSL S. Paolo-Rio.
Inoltre, va segnalato che il consorzio Italiano guidato da Impregilo, per il quale ASTS è subfornitore nominato, sta partecipando alla gara per la realizzazione della prima linea di un sistema metropolitano driverless a Panama; la presentazione dell’offerta è prevista a fine luglio 2010.